Lo stress: un falso mito più che gestibile

Siamo fatti per provare stress?

Lo stress: un falso mito più che gestibile yoga vita stressata tell me why psiche tell me why online tell me why medicina naturale tell me why blog tell me why benessere tell me why alimentazione tell me why stress sensazione di pericolo salute e benessere salute qualità del sonno psiche problem-solving pensiero ormone dello stress nutrizione meditazione malattia le tre F influenze esterne ghiandole surrenali freeze fly fight energia emozioni positive emozioni negative cortisolo condizione mentale cervelletto blog salute blog benessere benessere yoga benessere alimentazione sana

Lo stress è la principale causa delle malattie.

Infatti una persona perfettamente in salute, se sottoposta a continua tensione mentale, è inevitabile che questa inizi ad avere delle disfunzioni fisiche.

Questo processo è più che normale perché in realtà l’essere umano non è fatto per sopportare lo stress di ogni giorno.

Lo so, nella quotidianità non essere stressati è decisamente un lusso, poiché lavoro ed altre influenze esterne condizionano il sistema nervoso, mandandolo a volte in confusione.

Questo fattore può scatenare emozioni come rabbia e tristezza e, di conseguenza, lo stress.

Il fatto è che, in sé stesso, non è un vero e proprio problema. Piuttosto la vera complicazione risiede nel pensiero.

Perciò, prima di tutto conosciamolo davvero.

La vera funzione dello stress

Lo stress: un falso mito più che gestibile yoga vita stressata tell me why psiche tell me why online tell me why medicina naturale tell me why blog tell me why benessere tell me why alimentazione tell me why stress sensazione di pericolo salute e benessere salute qualità del sonno psiche problem-solving pensiero ormone dello stress nutrizione meditazione malattia le tre F influenze esterne ghiandole surrenali freeze fly fight energia emozioni positive emozioni negative cortisolo condizione mentale cervelletto blog salute blog benessere benessere yoga benessere alimentazione sana

All’interno del nostro cervello possediamo un sistema di protezione chiamato “Rom”.

È un processo inconscio che entra in atto quando percepiamo una sensazione di pericolo, chiamato più comunemente “programma delle tre F”:

  • Fly: volare, inteso come scappare;
  • Fight: combattere;
  • Freeze: congelare inteso come essere immobili.

Noi come esseri umani non ci rendiamo conto, ma quando siamo in una reale situazione di pericolo, il cervello sceglie una di queste opzioni, e lo fa ogni volta.

Come noi anche agli animali succede questo.

 

Quindi, quando l’inconscio ha deciso, abbiamo poi l’impulso di eseguirlo.

Facendo questo attiviamo le ghiandole surrenali, le quali buttano fuori l’ormone dello stress: il cortisolo.

Questo ormone sposta il sangue dove serve: dalla parte anteriore del cervello, scorre verso la zona occipitale, ossia nel cervelletto, responsabile del movimento.

Ma non è finita qui, il sangue viene spostato anche dagli organi verso gli arti.

Anche l’energia stessa si sposta con il flusso di sangue, rendendoci così più cagionevoli, perché nella parte che ci permette di restare in vita circola meno sangue.

Lo stress quindi a lungo andare è la causa di quei disturbi che generano poi le malattie.

Ed, oltre a questo, ci rende meno capaci di pensare, proprio perché è la parte anteriore la responsabile della nostra creatività e del nostro problem-solving.

Consigli utili per evitare tensioni inutili

Essendo lo stress quotidiano più una condizione mentale, un buon approccio sarebbe quello di giocare la stessa moneta per sentirne solo in caso di reale necessità.

Quindi quello che dovrà innanzittutto modificare sarà il nostro modo di pensare.

Il mio capo mi mette sotto pressione? Cercherò di tranquilizzarmi, respirare profondamente (in modo tale da portare più ossigeno al cervello) e pensare. 

Questo è soltanto una delle soluzioni. Ce ne sono molte altre, ma che dipendono anche dallo stile di vita e dalla personalità di ognuno di noi, quindi la soluzione è altamente soggettiva.

Io posso solo consigliare dei metodi, poi starà a te scegliere qual è il più appropriato per te.

Esercitare il corpo in maniera da non scaricare l’energia negativa, ma piuttosto di trasformarla in positiva.

Lo stress: un falso mito più che gestibile yoga vita stressata tell me why psiche tell me why online tell me why medicina naturale tell me why blog tell me why benessere tell me why alimentazione tell me why stress sensazione di pericolo salute e benessere salute qualità del sonno psiche problem-solving pensiero ormone dello stress nutrizione meditazione malattia le tre F influenze esterne ghiandole surrenali freeze fly fight energia emozioni positive emozioni negative cortisolo condizione mentale cervelletto blog salute blog benessere benessere yoga benessere alimentazione sana   Lo yoga ad esempio è una disciplina che ti permette di far circolare l’enrgia in tutto il corpo, sciogliendo i nodi energetici. Se eseguita con costanza, il proprio potere energetico diventa straordinariamente più forte.

Se invece senti il bisogno di scaricare, allora fallo però non trascurando le nuove energie, perché buttarle via ogni volta è veramente uno spreco.

La meditazione è un ulteriore disciplina che ti permette di scoprirti all’interno, favorisce la circolazione dell’ossigeno e calma i pensieri.

Anche il corpo nella sua integrità ha bisogno di essere curato, perché è motivo di stress anche un corpo malnutrito.

L’alimentazione sana dunque, come ho già detto, è una buona abitudine da tenere sempre in considerazione. Ciò nonostante non dico che è necessario privarsi delle cose buone, ma piuttosto di moderarle.

La nutrizione è fonte di energia. Più mangiamo bene e più ci sentiamo in forze e di buon umore.

Da non trascurare un riposo di qualità. Dormire è essenziale per stare bene, poiché una mente riposata è fresca, e un corpo riposato è attivo.

Durante il sonno infatti respiriamo profondamente quindi il corpo si ricarica di ossigeno e rilascia le tossine, ossia l’anidride carbonica.

 

Lascia un commento