Religione sì o no: i suoi dogmi ed i suoi misteri

    La goccia del divino ereditata dalla nascita

    Religione sì o no: i suoi dogmi ed i suoi misteri tell me why spiritualità tell me why religione tell me why psiche tell me why online tell me why blog tell me why benessere tell me why religione blog spiritualità blog salute e benessere blog salute blog di spiritualità blog benessere blog Benessere e salute

    Esistono molte religioni in questo mondo. Ognuno di noi appartiene ad una cultura e in essa siamo portati a credere, molte volte, alla religione locale.

    Da bambini ci insegnano dei concetti i quali, nella crescita, consideriamo veri oppure incerti.

    Nell’incertezza, andiamo in cerca di quello che per noi può rappresentare la verità. O almeno io ho fatto così.

    In realtà è sbagliato credere giusta una religione e un’altra invece no, perché tutte le religioni esistenti hanno il loro senso ed i loro perché, e generalmente portano alla stessa conclusione. 

    Tutte queste hanno un origine ed una tradizione da rispettare, anche se non è detto che i suoi predicatori lo facciano.

    Siamo davvero sicuri quindi che tutto quello che leggiamo della nostra religione sia vero?

    Diciamo che non è sempre così.

    Per natura sentiamo il bisogno di seguire una religione affine alla nostra anima, o al contrario, vogliamo non credere a niente.

    Perché?

    Perché abbiamo l’opportunità di essere quello che desideriamo. Non siamo nati già formati, ma è il tempo, la nostra infanzia, le nostre esperienze che ci forgiano il carattere e condiziona l’attuale orientamento religioso.

    Se sciegliamo di credere in qualcosa, di solito, è per paura o per cultura oppure perché sentiamo la necessità di elevarci verso qualcosa di immateriale.

    Invece, se scegliamo di essere atei è perché siamo mossi dall’anticonformismo, vogliamo fare quello che ci pare senza nessuno che ci imponga niente. Oppure perché siamo troppo legati alla materia, per cui il divino semplicemente non ci interessa.

    Chi può dire cosa è giusto è cosa è sbagliato?

    Nessuno, perché appunto ognuno di noi è libero di pensare per sé stesso.

    Sicuri?

    Le influenze sono dietro l’angolo, quindi solo con un’attenta riflessione interna possiamo essere in grado di comprendere davvero chi siamo.

    Io attribuisco questo significato alla Religione.

    Tuttavia, esistono delle scritture, dogmi e paradossi e molti misteri intorno ad essa.

    In conclusione, come facciamo a sapere la verità?

    Cercando all’interno di noi stessi, nel nostro spirito, per trovare la nostra vera eredità: il frammento divino.

    Salva

    Salva

    Salva

    Lascia un commento