Registri Akashici: Meditazione di Lettura Personale viaggio sciamanico spiritualità sciamanesimo risveglio registri akashici memorie passate memoria di atlantide meditazione canalizzata meditazione lettura personale lettura dei registri akashici guide spirituali canalizzazione atlantide
Meditazioni

Registri Akashici: Meditazione di Lettura Personale

Meditazione di Lettura Personale dei Registri Akashici, serve per:

  • fare una domanda;
  • iniziare a connettersi con Akasha;
  • lavorare sulle proprie memorie.

Leggi attentamente la meditazione. Se vuoi, fai partire una musica adatta, che può essere con i suoni del cosmo.

Ed infine, mettiti in una posizione comoda. Chiudi gli occhi e goditi l’esperienza, facendo col pensiero del cuore quello che hai letto.

Non preoccuparti se non ricordi nel dettaglio. L’importante è seguire a grandi linee. Poi, man mano risulterà più facile.

Se l’accesso ti dovesse venire negato, non devi preoccuparti. Significa che non è arrivato ancora il momento.

Il consiglio che ti posso dare è quello di lavorare su di te.

Può essere utile fare un corso di attivazione.

Meditazione di Lettura Personale dei Registri Akashici

Chiudo gli occhi.

Sono dentro ad una stanza oscura, poco illuminata.

Davanti a me, appare la bestia che rappresenta la mia paura più grande. Se sta ferma, significa che non intende farmi passare. Se invece tenta di attaccarmi, significa che posso andare avanti. Registri Akashici: Meditazione di Lettura Personale viaggio sciamanico spiritualità sciamanesimo risveglio registri akashici memorie passate memoria di atlantide meditazione canalizzata meditazione lettura personale lettura dei registri akashici guide spirituali canalizzazione atlantide

Sto fermo/a poiché la creatura fa parte di me, è una paura che devo osservare perché vuole essere riconosciuta.

Dal momento che è stata riconosciuta, un portale di luce si apre davanti a me.

Un angelo mi prende la mano, e mi guida.

Oppure può accadere che, al posto della stanza oscura, ci sia una stanza bianca molto illuminata, dove il portale è già aperto. Un angelo, od un arcangelo, mi sta già aspettando per attraversarlo.

Naturalmente, qualsiasi mia guida può aiutarmi ed accompagnarmi.

In ogni caso, noi voliamo sempre più su. Mi godo tutto il tragitto, con fede. La mia attenzione è sempre sul cuore, poiché potrebbero presentarsi dei messaggi simbolici per me.

Arrivo a destinazione. Osservo questo regno e mi permetto di viverlo, per prenderne confidenza. Potrei avvertire la sensazione di esserci già stato/a.

Entro nel cuore della biblioteca. Alla sua entrata può esserci ad attendermi un guardiano. Lui può guidarmi oppure sarà un semplice spettatore. Posso anche fargli una domanda se qualcosa non mi è chiaro. Altrimenti procedo.

All’interno della biblioteca, pongo la mia domanda e attendo con fede. Ad un tratto, un libro di luce si apre davanti a me. La sua luce molto forte, mi costringe a chiudere gli occhi.

Tengo chiusi gli occhi. Vedo delle immagini, in risposta alla mia domanda.

Queste immagini posso rispondere in maniera precisa. Oppure, sono dei messaggi che mi aiuteranno a trovare la risposta alla mia domanda.

Sto in ascolto per tutto il tempo che desidero. Quando ho finito, ringrazio il guardiano (se c’è) e questo magnifico luogo, ed esco.

Ad aspettarmi per il ritorno, c’è lo stesso angelo o arcangelo che mi ha accompagnata. Mi conduce nella stanza di prima, che si presenta tutta illuminata. In questo luogo, porto l’attenzione sul cuore e comincio il risveglio, per tornare nel qui ed ora.

 

 

 

 

 

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento