Fitoterapia: metodologie e preparazione

Natura: la farmacia del benessere..

Fitoterapia: metodologie e preparazione tisana semplice tisana tell me why salute tell me why online tell me why blog tell me why benessere tell me why stare bene sintomi cura salute e prevenzione salute e benessere salute rimedio naturale rimedio erbe prevenire le malattie infuso impacco floriterapia fitoterapia fitopratica erbe rimedio Edward Bach decotto corso fiori di Bach composizione di un infuso cataplasma blog salute e benessere blog salute blog benessere Benessere e salute benessere

Le tisane sono un rimedio naturale le quali ci permettono di intervenire su determinati malesseri, presenti all’interno del corpo.

Aiutano quindi ad alleviare o perfino curare vari disturbi, i più diffusi sono quelli gastrointestinali, psichici, urinari, digestivi e da raffreddamento.

Esiste una buona abitudine che ti permette di prepararti da solo, comodamente a casa, dei rimedi fantastici.

Utilizzando il sapere forse più antico del mondo: la fitoterapia.

 

Questa pratica è suddivisa in tre distinti metodi: decotto, infuso e cataplasma.

Il decotto è un tipo di tisana la cui preparazione consiste nel far bollire le parti più dure delle piante medicinali, in acqua.

Tieni presente che il rapporto droga-acqua deve essere di tre cucchiai della prima per due tazze della seconda.

Appena fatta, lasciatela riposare e consumatela entro dodici ore.

Dopodichè abbiamo l’infuso, che è costituito da una composizione di erbe ben precisa:

  • il rimedio base, unico o composto da due o tre erbe;
  • il fitocomplesso adiuvante, che armonizza o esalta l’attività del primo;
  • il complemento, che assicura l’aspetto e la consistenza della tisana;
  • e il correttivo, che migliora il sapore.

La dose per ogni punto va da uno a tre cucchiaini per una tazza d’acqua. Le piante officinali vanno precedentemente fatte essiccare e macinate.

Prepararlo è semplice, basta versare dell’acqua bollente sugli ingredienti in un contenitore a chiusura, per far in modo di non far scappare gli oli vettori.

Una volta messo il coperchio, si può lasciar riposare dai cinque ai quindici minuti. Infine, va filtrato e bevuto immediatamente.

Per concludere abbiamo il cataplasma o impacco, che è un tipo di tisana che va  applicato sulle zone esterne del corpo.

Si procede miscelando dell’acqua calda alla pianta, che va aggiunta man mano fino ad ottenere una pasta, la quale verrà poi spalmata sulla garza.

Quest’ultima la metterai sopra la zona interessata fino a quando non si sarà raffreddata.

L’impacco come pratica è decisamente sottovalutata, in quanto, si fa fatica a credere che possa realmente curarti dei fastidi.

Provare per credere!

Sappiate che la natura possiede tutte le medicine necessarie per guarire i nostri sintomi e per prevenire le malattie.

Questa è la fitoterapia, un insieme di conoscenze che ci consente di stare bene utilizzando quello che ci offre la natura.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

  • Amazon moda sconti!!

  • Fai informazione-social news